Valegnameria Arte a livelli

Questa volta Sartigiano ha puntato il suo obiettivo sull’artista Valentina Musiu di Valegnameria.

Nella sua falegnameria nelle campagne di Muravera si respira l’atmosfera di un laboratorio artistico, in cui il legno viene assemblato per creare ritratti sorprendenti, sculture e complementi d’arredo.

L’idea di Valegnameria nasce a Bologna nel 2015, mentre Valentina sta completando il suo apprendistato come falegname e restauratrice del legno: usare gli abbondanti scarti di falegnameria per creare dei quadri a diversi livelli. Si parte sempre da semplici forme geometriche che vengono sovrapposte per creare dei disegni stilizzati e poi rifinite in colori brillanti per creare l’illusione di immagini che letteralmente escono dalla cornice verso chi le osserva.

Mentre sperimenta con questa idea, con il sostegno dei suoi amici e mettendosi alla prova partecipando ai mercatini, in Valentina ritorna anche il desiderio di tornare nella sua Sardegna ed è così che si realizza Valegnameria come esiste oggi. Sempre in cerca della sua voce e del suo personale stile espressivo, inizia ad esplorare  diversi soggetti. Tra i più amati, oltre ai personaggi mondiali dell’arte e al tema del mare, ci sono gli usi e le tradizioni sarde, che danno vita ai piccoli personaggi dai costumi folklorici, la Gentixedda,  che in breve diventano protagonisti non solo di sculture di legno ma vengono anche stampati su cartoline, magliette e accessori. 

Le creazioni di Valegnameria si sono evolute insieme all’artista, che cura ogni passaggio nella vita di un oggetto, dal disegno digitale originale alla realizzazione finale, lavorando spesso su commissione, ma anche seguendo la sua ispirazione che ha profonde radici nella cultura e nell’arte sarda. Gli oggetti di Valegnameria sono stati anche protagonisti di diverse esposizioni a livello nazionale, e i suoi disegni sono usati in pubblicazioni e promozione di eventi. 

Ecco gli scatti (a colori!) di Sartigiano.

Foti di Ilaria Corda

Testo di Gianna Mula